CUBOT Rainbow – LA RECENSIONE ITALIANA

CUBOT Rainbow - LA RECENSIONE ITALIANA

RAINBOW è il nuovo entry level di CUBOT da un buon rapporto qualità/prezzo. E’ uno dei primi dispositivi su piattaforma Mediatek ad uscire con a bordo Android 6.0 Marshmallow e con prestazioni e specifiche paragonabili ad un Galaxy S3 o Moto G. Mi ha piacevolmente sorpreso per la qualità generale del prodotto, è disponibile in quattro colorazioni (bianco, nero, oro e rosso) e considerando che è venduto a meno di 100 euro ci sta che abbia qualche difetto di gioventù nel software e qualche scelta in economia della componentistica, ma considerando la qualità costruttiva, l’eccellente display e come va con i giochi, mi sembra davvero difficile chiedere di più.


All’interno della scatola in cartone molto curata, troviamo lo smartphone con già applicata una buona pellicola, una cover in silicone trasparente che non è il massimo dell’estetica, un manuale rapido illustrato e multilingua (italiano incluso), un foglietto con le certificazioni ambientali, un caricabatterie da rete da 1A (piuttosto lento) ed un cavetto MicroUSB di qualità discreta che somiglia molto a quello in dotazione con i Samsung. Niente cuffie auricolari. E’ spesso solo 8,8 mm, sono di ottima qualità i materiali e la qualità costruttiva, ha una gradevolissima cornice in metallo che gli dona un look decisamente premium, sul retro troviamo una cover posteriore in policarbonato davvero molto bella sia da vedere che da toccare grazie la sua trama simil tessuto che ne migliora sensibilmente anche la presa rendendolo meno scivoloso.
Davanti troviamo un vetro non meglio specificato, che probabilmente non è gorilla glass, quindi sarà meglio mantenere la pellicola preinstallata per evitare brutte sorprese,

DISPLAY:
E’ un 5″ IPS con risoluzione HD 720P con una densità di 294 ppi, buono l’angolo di visuale anche se i neri ed il bianco tenderanno un po’ al grigio quando inclineremo il dispositivo. Un po’ pigro l’adattamento alle condizioni di luce, i colori sono ben riprodotti, nelle impostazioni si potrà scegliere tra una modalità di colore “standard”, “vivida” con colori più saturi e addirittura una completamente personalizzabile con temperatura colore, nitidezza, saturazione e altri controlli fini.

MEMORIA e CHIPSET:
Buona la dotazione di memoria interna, espandibile via MicroSD, infatti monta 16 GB di cui ben 12 liberi per l’utente, deludente la dotazione di RAM, purtroppo solo di 1 GB anche se grazie al software saranno sufficienti al normale uso quotidiano.
Il chipset al suo interno è un mediatek MT6580 quadcore con architettura cortex A7, ed una frequenza operativa di 1.3GHz, e GPU Mali – 400MP. Da un punto di vista delle prestazioni questa accoppiata ha regalato buoni numeri, non grandissimi nei risultati sintetici dei benchmark che si sono attestati paragonabili ad un Galaxy Nexus, Moto G, Galaxy S3 a seconda del test ma che all’atto pratico nella navigazione web e nei giochi hanno rivelato un hardware sufficiente ai compiti giornalieri di uno smartphone.

PARTE TELEFONICA:
Rainbow è un dual sim HSDPA QuadBand, purtroppo non LTE, e come con la maggior parte dei telefoni mediatek sarà possibile cambiare a caldo la sim su cui sfruttare la rete dati. Buona la ricezione. Per quanto riguarda la qualità audio, le chiamate sono di qualità buona ma non eccellente, il volume non è altissimo e la qualità dell’audio sia per noi che ascoltiamo che per l’interlocutore sarà sufficiente.

BATTERIA:
Molto slim da 2200 mAh, che con un uso normale/blando dovrebbe arrivare arrivare a cena, onestamente con il mio uso abbastanza pesante non sono andato oltre metà pomeriggio. Diciamo che come sempre la differenza la farà l’utilizzo o meno della rete dati in luogo del wifi.

MULTIMEDIA:
La fotocamera è da 13MP con autofocus e flash led (non potentissimo), è probabilmente una delle parti su cui hanno risparmiato di più, i problemi sono principalmente di messa a fuoco, a volte scatta senza prima eseguirla correttamente, a volte non scatta proprio, ma in generale la resa delle foto e video è un po’ impastata. Di giorno tutto sommato le foto vengono decenti e di qualità sufficiente, ma la sera scattare una bella foto diventa quasi un’impresa. Molto buone invece le macro.
Lo speaker esterno ha un volume abbastanza alto, la suoneria si sente bene, però manca di bassi, onestamente non sono tra coloro che ascoltano la musica dallo speaker del telefono quindi lo ritengo un problema irrilevante.

SOFTWARE:
Il firmware è basato su una versione sostanzialmente stock di Android 6.0, Cubot è riuscita ad entrare tra i produttori certificati da Google ed installa ufficialmente i suoi servizi e le Google Apps, fornendo di fatto all’utente finale un telefono già pronto all’uso senza la necessità di fare modifiche ed installare il Play Store a parte. Sistema pulito e poche app preinstallate.

SCHEDA TECNICA:
Android™ 6.0 Marshmallow
GSM 850/900/1800/1900 MHz
WCDMA 850/900/2100 MHz
GPS, A-GPS
DISPLAY: 5” 720p HD (294 ppi) IPS
CPU: Mediatek MT6580 quadcore @ 1,3 GHz
GPU: Mali 400MP
RAM: 1 GB
MEMORIA: 16 GB espandibile con MicroSD
FOTOCAMERA: 13 MP autofocus – flash led
FOTOCAMERA FRONTALE: 5 MP
BATTERIA: Li-Ion 2200 mAh removibile
DIMENSIONI: 142 x 72 x 8,8 mm
PESO: 160g

Acquista a prezzo scontato su Amazon: http://amzn.to/2cykFaE

Qualità costruttiva
Design
Funzionalità
Dotazione di serie
Esperienza utente
Prezzo
Media